Sicilia;Coronavirus. Lupo: Musumeci la smetta con le polemiche mentre a Troina si rischia la ‘strage degli innocenti’

“Gli attacchi del governo Musumeci al governo nazionale fanno male ai siciliani e non sono utili a fronteggiare l’emergenza Coronavirus soprattutto in un momento in cui  serve uno sforzo congiunto delle istituzioni regionali e nazionali di fronte alla notizia del focolaio infettivo di Troina  che rischia di trasformarsi in una vera ‘strage degli innocenti’”. Lo dice il capogruppo Pd all’Ars Giuseppe Lupo.
“Le parole usate dal presidente Musumeci contro il governo nazionale, questo pomeriggio durante una trasmissione televisiva,  invocando la presenza dell’esercito in Sicilia, non aiutano a combattere l’espandersi dell’epidemia. In Sicilia – continua Lupo – non abbiamo bisogno dell’esercito per le strade,  perché i cittadini stanno reagendo con straordinario senso di responsabilità, quanto piuttosto di  strutture sanitarie adeguate oltre che di tutelare e sostenere l’impegno delle personale sanitario con attrezzature adeguate e dispositivi di protezione individuale . E’ necessario che il presidente della Regione si attivi immediatamente proponendo  al governo nazionale un impegno  concertato per fronteggiare  la gravissima emergenza Covid 19 in Sicilia, ed in particolare in tutte le zone rosse ed  a Troina dove in queste ore presso l’IRCCS Oasi Maria Sanrtissima  sono ricoverati circa 160 disabili, affetti da gravi patologie, tra cui molti bambini oltre al personale. Nella struttura ci sono già venti contagiati da Covid 19 e molti altri presentano gravi sintomi. Per Troina, anche in considerazione della specificità della struttura, – conclude –  necessario che, il presidente Musumeci chieda l’intervento della Protezione civile nazionale,  anche con il supporto della sanità militare e del Ministero della salute in considerazione della specificità”.