Mafie. Lupo: La Torre e Di Salvo esempio per i giovani

“Abbiamo il dovere di coltivare la memoria per trasmettere ai giovani, futura classe dirigente del Paese, quei valori di legalità per la quale sono morti uomini come Pio La Torre e Rosario Di Salvo”. Così Giuseppe Lupo a margine delle manifestazioni per la prima ‘giornata per la legalità, istituita con legge regionale.

“La strada della lotta alla mafia è piena di vittime ricordarle è quello che possiamo fare perché il loro sacrificio non sia stato vano. Del resto – aggiunge il parlamentare regionale – non è stata casuale la scelta di far coincidere la giornata di riflessione con l’anniversario della tragica scomparsa di Pio la Torre, un politico coraggioso che non esitò a schierarsi in maniera netta mostrando come fosse possibile tagliare le radici del radicamento mafioso. La giornata regionale del ricordo per le vittime della mafia – conclude – è l’occasione giusta per riscoprire i valori dei diritti e di giustizia necessari a combattere ogni condizionamento mafioso”.